Glarea Chardonnay

I CLASSICI

Il nome Glarea deriva dal retoromanzo e significa ghiaia, chiaro riferimento alla particolare conformazione del terreno da cui nasce questo vino.

DENOMINAZIONE

Alto Adige DOC

ANNATA

2020

Descrizione annata

Dopo un inverno secco e un mese di marzo inizialmente freddo, temperature primaverili superiori alla media hanno favorito un germogliamento precoce e una fioritura anticipata. Da metà maggio a inizio giugno il tempo era prevalentemente piovoso e umido. Nella fase successiva di maturazione le precipitazioni erano nella norma, con pochi picchi di calore in concomitanza a brevi periodi di siccità. Durante tutta l’estate le notti erano caratterizzate da una piacevole frescura. La vendemmia è iniziata agli inizi di settembre e fino a metà ottobre è stata interrotta ripetutamente da singole giornate di pioggia, per fortuna alternate a periodi prolungati di sole. I vini bianchi sono freschi, con un profilo olfattivo intenso. I vini rossi, di grande finezza ed eleganza, indicano un grande potenziale di invecchiamento.

DATI TECNICI

  • vitigno: Chardonnay
  • resa: 55 hl/ettaro
  • altitudine: tra i 220 e i 280 m s.l.m.
  • terreno: i vigneti si trovano sul conoide alluvionale formato dal rio Höllenbach, in un terreno ricco di ghiaia calcarea posto sulle prime pendici delle vette più alte della Mendola, tra cui il Roen (a 2116 m).
  • clima: venti freddi che dalla valle Höllental soffiano verso il fondo della valle dell’Adige, grazie al loro peso, si accumulano proprio in questi vigneti. La posizione in quota collinare bassa e la prossimità del fondovalle, quindi, creano un microclima per cui i vigneti Glarea sono molto caldi durante il giorno e soggetti all’accumulo di aria fredda la notte, specialmente nelle ore più tarde e di prima mattina, beneficiando così di straordinari sbalzi di temperatura.

Vinificazione

L’uva è raccolta rigorosamente a mano, posta in piccoli contenitori per mantenerla integra e immediatamente sottoposta a pressatura soffice. La fermentazione avviene in legno a temperatura controllata (19° C), con parziale fermentazione malolattica. La successiva maturazione prosegue in barrique, tonneaux e botte da 12 hl.

Note di degustazione

Giallo paglierino con riflessi verdognoli

Al naso, Glarea ricorda la frutta matura di banana, albicocca secca e ananas.

Al palato è fresco, succoso, di una certa pienezza e una mineralità molto decisa. La freschezza termina in un finale lungo e armonico.
E’ molto versatile, ottimo con primi piatti gustosi, dal minestrone di verdure agli spaghetti alle vongole; eccezionale per accompagnare piatti di pesce saporiti o carni bianche dai sapori delicati; squisito anche con la pizza, da provare quella con la mozzarella bufala.

temperatura di servizio

9-11° C

zuccheri residui

1,0 g/l

acidità totale

5,8 g/l

gradazione alcolica

13,7 %

potenziale di invecchiamento

7 – 10 anni

formati

0,75 l – 1,5 l

GUARDA GLI ULTIMI PREMI
Riconoscimento Annata Punteggio

Selezioni

Classici