Lagrein

 

I CLASSICI

Le uve provengono da vigneti che si estendono su colline contigue alla montagne a un’altitudine compresa tra i 250 e i 400 m s.l.m., su terreni calcarei di conformazione argillosa e ghiaiosa sottoposti a forti escursioni termiche.

DENOMINAZIONE

Alto Adige DOC

ANNATA

2020

Descrizione annata

Dopo un inverno secco e un mese di marzo inizialmente freddo, temperature primaverili superiori alla media hanno favorito un germogliamento precoce e una fioritura anzitempo. Da metà maggio a inizio giugno il tempo era prevalentemente piovoso e umido.  Nella fase successiva di maturazione le precipitazioni erano nella norma, con pochi picchi di calore con concomitanti periodi di siccità brevi. Durante tutta l’estate le notti erano caratterizzate da una piacevole frescura. La vendemmia è iniziata agli inizi di settembre e fino a metà ottobre è stata interrotta ripetutamente da singole giornate di pioggia, per fortuna alternate a periodi prolungati di sole. I vini bianchi sono freschi, con un profilo olfattivo intenso. I vini rossi, di grande finezza ed eleganza, indicano un grande potenziale di invecchiamento.

DATI TECNICI

  • vitigno: Lagrein
  • resa: 75 hl/ha
  • altitudine: 250 – 400 m
  • terreno: calcareo, di conformazione argillosa e ghiaiosa, e sabbia
  • clima: forti escursioni termiche dovute a giornate calde, influenzate dal clima mediterraneo, e notti fredde con venti molto freschi che giungono dalle montagne

Vinificazione

L’uva è raccolta tutta a mano e posta in piccoli contenitori che la mantengono integra. Poi le uve vengono diraspate e fermentate a temperatura controllata (28-30°C) in piccoli contenitori d’acciaio e di cemento, dove avviene la fermentazione malolattica. Affinamento in fusti di rovere di varia capacità e parzialmente in vasche di cemento per almeno 6 mesi.

Note di degustazione

dal rosso rubino al rosso granato

Al naso il bouquet profuma di viole, more e ciliegie, accompagnato da sentori erbacei.

Il gusto piacevolmente pieno è di ciliegia matura, lampone, cacao dolceamaro e liquirizia. La struttura tannica si fonde con toni speziati e regala un vino dal finale persistente.
Eccellente con molti piatti della cucina altoatesina, in particolare con selvaggina, cacciagione, carni rosse a cottura inglese e formaggi stagionati e piccanti.

temperatura di servizio

16-18° C

zuccheri residui

0,3 g/l

acidità totale

5,1 g/l

gradazione alcolica

12,5 % vol

potenziale di invecchiamento

3 – 5 anni

formati

0,375 l / 0,75 l

GUARDA GLI ULTIMI PREMI
Riconoscimento Annata Punteggio
WINE ADVOCATE 2007 87 punti
VERONELLI 2012 Due Stelle
LE GUIDE DELL'ESPRESSO 2012 15,5 punti
VINOUS-ANTONIO GALLONI 2015 90 points
VINI BUONI D'ITALIA 2010 3 stelle

Selezioni

Classici