Troy

LE SELEZIONI

Troy è la nostra idea di Chardonnay d’alta montagna. Nella lingua dei nostri avi questo nome significa “sentiero”, una scelta che rappresenta il nostro lungo percorso di ricerca e sperimentazione di questo nobile vitigno

"

       Uno Chardonnay di alta quota. Monumentale.

Andrea Cuomo, GQ, Aprile 2020

ANNATA

MESI DI AFFINAMENTO

POTENZIALE DI INVECCHIAMENTO

La nostra idea di Chardonnay

Troy nella lingua dei nostri avi significa “sentiero”. Un nome che abbiamo scelto perchè rappresenta il lungo percorso compiuto dalla nostra cantina attraverso anni di ricerca e sperimentazione.

Questa strada ci ha portato a proporre un’interpretazione personale di un vitigno nobile come lo Chardonnay: l’uva con cui si producono alcuni tra i più grandi vini bianchi del mondo. 

Una varietà solo apparentemente facile da coltivare che noi abbiamo portato ad ambientarsi sulle pendici delle nostre montagne.

DENOMINAZIONE

Alto Adige DOC

ANNATA

2017

Descrizione annata

Un aprile decisamente mite ha fatto partire in anticipo la germogliazione. A maggio, condizioni climatiche favorevoli hanno accelerato ulteriormente lo sviluppo della vegetazione. Poi però un periodo secco a giugno ha rallentato la crescita dei getti provocando uno sviluppo dei grappoli inferiore alla media. A un mese di luglio umido è seguito un agosto caldo con molte ore di sole.

Nei primi giorni di settembre, all’inizio della vendemmia, si sono registrati numerosi giorni di pioggia. Successivamente, nel corso dell’autunno, il clima era asciutto con una notevole escursione termica. Gli acini, dopo aver goduto di una lunga fase di vegetazione, si presentavano in buone condizioni di salute con dimensioni più contenute rispetto alle annate precedenti.

I vini bianchi di questa annata sono ben equilibrati e piacevolmente fruttati, con un’acidità fine e una succosa freschezza, mentre i vini rossi sono caratterizzati da un’invitante eleganza e gradevole struttura tannica

DATI TECNICI

  • Vitigno: Chardonnay
  • Resa: 38 hl/ha
  • Altitudine: 500 – 550 m
  • Esposizione: Sud-Est
  • Vigneti: due vigneti selezionati a Sella
  • Epoca Vendemmia: inizio ottobre
  • Epoca Vendemmia: 3.500 e qualche magnum
  • Terreno: ghiaia calcarea mista ad argilla
  • Età delle viti:  in media 25 anni, su guyot e pergola semplice aperta
  • Clima: forte escursione termica dovuta a giornate calde, influenzate dal clima mediterraneo e notti fredde con venti molto freschi che giungono dalle montagne

Vinificazione

La vendemmia viene fatta a mano e con molta cautela, controllando ogni singolo acino. L’uva arriva in cantina in piccoli contenitori e viene delicatamente pressata con i raspi. Sia la fermentazione alcolica che la fermentazione malolattica
avviene in barrique

AFFINAMENTO
Dopo undici mesi sui lieviti in barrique, il vino è travaso in contenitori di acciaio per un’ulteriore maturazione sui lieviti di 22 mesi. La chiarificazione del mosto avviene tramite precipitazione spontanea, al seguito della quale il vino matura per ulteriori quattro mesi in bottiglia.

Note di degustazione

Giallo oro intenso.

Delicati sentori floreali e agrumati, frutti tropicali, camomilla e menta con un tocco di mandorla e nocciola tostata.

Con molta eleganza Troy fa bella mostra del suo carattere tipicamente alpino; note di frutta tropicale matura quale mango, banana e melone galia sono impreziosite da un accenno di nocciola e sostenute da un’incredibile freschezza e mineralità salina; il finale è lungo e
succoso su toni minerali.

Temperatura di servizio

12-14° C

Zuccheri residui

1,6 g/l

Acidità totale

5,8 g/l

Cont. alcolico

14,3 % vol

Invecchiamento

oltre 20 anni

Formati

0,75 l /1,5 l

GUARDA GLI ULTIMI PREMI
Riconoscimento Annata Punteggio
WINE SPECTATOR 2016 91 points
VERONELLI 2017 Tre Stelle
DECANTER WORLD WINE AWARDS 2016 95 points
WOW CIVILTA DEL BERE 2016 Silver
WINE ADVOCATE by ROBERT PARKER 2016 93 Parker-points

Selezioni

Classici