Troy

LE SELEZIONI

Troy è la nostra idea di Chardonnay d’alta montagna. Nella lingua dei nostri avi questo nome significa “sentiero”, una scelta che rappresenta il nostro lungo percorso di ricerca e sperimentazione di questo nobile vitigno

"

       Uno Chardonnay di alta quota. Monumentale.

Andrea Cuomo, GQ, Aprile 2020

ANNATA

MESI DI AFFINAMENTO

POTENZIALE DI INVECCHIAMENTO IN ANNI

La nostra idea di Chardonnay

Troy nella lingua dei nostri avi significa “sentiero”. Un nome che abbiamo scelto perchè rappresenta il lungo percorso compiuto dalla nostra cantina attraverso anni di ricerca e sperimentazione.

Questa strada ci ha portato a proporre un’interpretazione personale di un vitigno nobile come lo Chardonnay: l’uva con cui si producono alcuni tra i più grandi vini bianchi del mondo. 

Una varietà solo apparentemente facile da coltivare che noi abbiamo portato ad ambientarsi sulle pendici delle nostre montagne.

DENOMINAZIONE

Alto Adige DOC

ANNATA

2018

Descrizione annata

Nonostante una germinazione relativamente tardiva, le temperature elevate e l’umidità registrate ad aprile e maggio hanno anticipato la fioritura in vigna. Da metà giugno il tempo era caldo e secco e un lieve stress idrico ha favorito una conclusione ottimale della crescita della vite e un passaggio ideale alla fase di maturazione. Importanti quantità di pioggia poco prima della vendemmia si sono rivelate benefiche per l’uva, in quanto dopo un’estate alquanto arida le hanno permesso di giungere alla fase di maturazione finale con un bilancio idrico positivo. Per tutta la durata della vendemmia il tempo asciutto e soleggiato ha creato le condizioni ideali per una perfetta maturazione e uno sviluppo armonico degli aromi dell’uva. Di conseguenza, per ogni vitigno e in ogni vigneto è stato possibile procedere alla vendemmia proprio nel momento più adatto. Il risultato sono vini bianchi che si caratterizzano per una struttura elegante e una finissima acidità. Anche i vini rossi presentano un grande potenziale, poiché possenti e tannici.

DATI TECNICI

  • vitigno: Chardonnay
  • resa: 38 hl/ha
  • altitudine: 500 – 550 m
  • esposizione: Sud-Est
  • vigneti: due vigneti selezionati a Sella
  • epoca vendemmia: inizio ottobre
  • formati disponibili: 6.400 bottiglie  e 150 magnum
  • terreno: ghiaia calcarea mista ad argilla
  • età delle viti:  in media 25 anni, su guyot e pergola semplice aperta
  • clima: forte escursione termica dovuta a giornate calde, influenzate dal clima mediterraneo e notti fredde con venti molto freschi che giungono dalle montagne

Vinificazione

La vendemmia viene fatta a mano e con molta cautela, controllando ogni singolo acino. L’uva arriva in cantina in piccoli contenitori e viene delicatamente pressata con i raspi. Sia la fermentazione alcolica che la fermentazione malolattica avvengono in barriques.

AFFINAMENTO
Dopo undici mesi sui lieviti in barrique, il vino è travaso in contenitori di acciaio per un’ulteriore maturazione sui lieviti di 22 mesi. La chiarificazione del mosto avviene tramite precipitazione spontanea. Successivamente il vino matura per altri quattro mesi in bottiglia.

Note di degustazione

giallo oro intenso

delicati sentori floreali e agrumati, frutti tropicali, camomilla e menta con un tocco di mandorla e nocciola tostata

Con molta eleganza Troy fa bella mostra del suo carattere tipicamente alpino; note di frutta tropicale matura quale mango, banana e melone galia sono impreziosite da un accenno di nocciola e sostenute da un’incredibile freschezza e mineralità salina; il finale è lungo e
succoso su toni minerali.

temperatura di servizio

12-14° C

zuccheri residui

2 g/l

acidità totale

6 g/l

gradazione alcolica

14 % vol

potenziale di invecchiamento

oltre 20 anni

formati

0,75 l /1,5 l

GUARDA GLI ULTIMI PREMI
Riconoscimento Annata Punteggio
FALSTAFF 2015 96 punti
VERONELLI 2017 Tre Stelle Oro
GUIDA ESSENZIALE DOCTOR WINE 2015 94 punti
FALSTAFF 2017 96 punti
LUCA MARONI 2015 98 punti

Selezioni

Classici